BIOGRAFIA

il Prof. Ariberto Badaloni nasce a Livorno nel 1952 da una famiglia di intellettuali, il padre Luca Badaloni , la madre Nella Botta Badaloni Prof. ssa di Italiano, Storia e Latino, fondatrice dell'Università della Terza età a Livorno , lo zio Prof. Nicola Badaloni il bisnonno l' Architetto Angiolo Badaloni

Diplomato Maestro del Vetro e del Cristallo presso L'Istituto Statale d'Arte di Pisa, frequenta il corso quadriennale di Decorazione presso la prestigiosa Accademia di Belle Arti di Firenze. I suoi maestri sono stati grandi pittori del 900 italiano come il Prof. Dino Caponi, il Prof. Pietro Tinu. 

Dal 1976 inizia  ad insegnare nelle scuole statali, medie inferiori e superiori Arte e Immagine, Disegno e Storia dell' Arte, Linguaggi Visivi. Attivo dagli inizi degli anni 70, come agitprop culturale della scena alternativa.

La sua vita è costellata da molteplici esperienze nei settori dell'Espressione Artistica: è uno dei più significativi  rappresentanti della cultura sommersa degli anni 60 e 70 in Italia. Studioso dei movimenti hippies, beat, psichedelici della cultura underground di questo periodo. 

Negli anni 80 si interessa alle culture orientali, agli aspetti delle culture e tradizioni delle popolazioni che rischiano l'estinzione. 

E' un instancabile propugnatore del " recupero di coloro che si sono persi nei meandri della vita " attraverso il processo creativo/artistico/espressivo. 

Art Director e saggista lavora nel Teatro e Cinema Sperimentale, Audiovisivi e Computer Grafica, Grafica D'Arte e Grafica Pubblicitaria, Pittura ed Illustrazione. 

I suoi primi lavori risalgono agli anni settanta. Estraneo al mondo delle mode e anticonformista E' un caso unico in questo suo essere, nelle sue opere il TUTTO  è senza luogo. 

Alle soglie del terzo millennio Badaloni determina e stabilizza una sua visione del mondo, grande pittore antropocentrista, viaggiatore solitario dell'inconscio e dei meandri più reconditi della fantasia umana, persona cordiale e disponibile ma anche severa ed intransigente con se stesso e con gli altri. 

Uomo ed artista di cultura si mostra estremamente critico sulle opinioni e sulle convenzioni radicate nella nostra società. Sostenitore di stili di vita alternativi ed incline verso cambiamenti effettivi ed innovatori. Il pensiero che lo ha sempre contraddistinto è sintetizzato in questa sua affermazione " il cambiamento dell'uomo e della donna potrà avvenire unendo dentro di sè la vita materiale con la consapevolezza".  

Nel corso degli anni ha saputo aggiornare continuamente la sua forma espressiva non lasciandosi influenzare da mode o stili del momento continuando sempre la sua ricerca-mistico-evoluzionistica.

La sua opera si rifà all’immaginario psichedelico, a culture arcaiche, analisi psichiche, ricerche sulle attività della mente avvicinandosi così anche all’antipsichiatria. Ha saputo fondere con un segno del tutto personale forme espressive di diverse popolazioni con una visione elastica e magicamente visionaria. 

Da quasi quaranta anni il Maestro ha raffigurato l’essere umano evidenziando nelle sue immagini le problematiche che legano l’uomo e la donna alla realtà nella quale vivono.

Il Maestro è ricordato per la sua grafica d'Arte: Acqueforti, Acquetinte, Ceremolli, Litografie, Xilografie,  Acrilici su legno e su carta. Ma anche per la particolarità dei suoi quadri  rappresentanti tematiche profonde e allarmanti sempre attualizzate nel corso degli anni in base agli eventi ed alla sua maturazione interiore. Le sue opere sono tendenzialmente più vicine ad un impianto illustrativo e rappresentano i molteplici aspetti della figura umana uomo/donna nella loro interiorità circondate in genere da simbologie primordiali ed enigmatiche ambientate in spazi atemporali e misteriosi.

Partecipa ad importanti manifestazioni d 'arte; Biennali, Triennali in Italia ed all' estero, le sue opere sono presenti in Collezioni, Musei, Archivi e Fondazioni pubbliche e private in molti paesi del mondo.


 Biography

Teacher   Ariberto Badaloni

The intellectual family extraction   Luca Badaloni    Father Labronica Library Director Nella Botta Badaloni mother     teacher the italian language,latin,history Nicola Badaloni uncle      teacher Philosophia and History University of Pisa (Tuscany) Angiolo Badaloni great-grandfather Engineer-architect

          60  aged he lives in Tuscany,and he works in fine arts,  since 1971. He studied at Institut of Art Pisa - Laboratory of Glass (GlassTeacher)

          Accademy Fine Arts - Painting and Decoration in Florence  (Tuscany)

          He Founded an avanguard groupe the" Italian living Theatre ", Professional   qualifications  : Acquafortist    Illustrator    Painter   Web Graphic and Visual Designer